Turismo Accessibile

Pochissimi operatori al mondo possono vantare una esperienza, anche minima, connessa con il “Turismo Accessibile”, termine tecnico che indica i servizi turistici espressamente sviluppati per le persone con disabilità.

EasyAsia può farlo perchè, fin dalle sue origini, ha sviluppato contatti con AccessiblEurope (www.accessibleurope.com), una delle rare realtà europee che, da oltre 20 anni, si occupa di turismo accessibile, principalmente indirizzato alle persone con mobilità ridotta ma anche a persone ipo o non-vedenti e a persone non-udenti.

Questi contatti ci hanno consentito di selezionare con cognizione le strutture ricettive adatte ad accogliere persone che utilizzano sedie a ruote e servizi di trasporto utilizzabili dalla stessa tipologia di clientela.

Spesso ci viene chiesto se il Sud Est Asia sia “accessibile” al livello a cui possono essere accessibili i Paesi Europei e gli USA.

La risposta non è semplice e non è univoca.

Esistono Paesi come Singapore, Thailandia, Malaysia, Bali (Indonesia) dove esistono strutture ricettive dotate di camere accessibili (con standard occidentali) e dove sono disponibili trasporti con pedana idraulica o rampe (dove possono salire anche sedie a ruote tecnologiche di grosse dimensioni).
In questi Paesi, anche se in generale l’accessibilità è a livelli inferiori ai Paesi Occidentali, è comunque a dei livelli buoni e accettabili per la maggior parte dei viaggiatori cone necessità speciali.

In Thailandia, ad esempio, in una città di mare, esiste un complesso formato da 2 ville affacciate su una piscina, che è una delle strutture residenziali più accessibili al mondo.
Ogni villa dispone di 2 camere da letto, ognuna attrezzata con letti medici a 3 movimenti, sollevatore elettrico e bagno a norme e accessibile.
La piscina tra le 2 ville é accessibile grazie a un sollevatore elettrico e dispone di piattaforma Jacuzzi per idroterapia.
La struttura dispone di un proprio van accessibile, noleggiabile dalla clientela.

Altri Paesi come Vietnam e Cambogia hanno una accessibilità limitata e possono essere adatti solo a persone che utilizzano sedie a ruote manuali (pieghevoli), meglio ancora se queste persone hanno un minimo di mobilità residua che consenta loro di spostarsi su un sedile o su una sedia in bagno.

In ogni caso in tutti i Paesi del Sud Est Asia è reperibile personale che può aiutare le persone disabili nell’accedere ai mezzi di trasporto e alle attrazioni turistiche anche in presenza di qualche barriera.

Per non-vedenti e ipo-vedenti il problema non esiste in quanto possono essere facimente reperiti accompagnatori che parlano Inglese.

Per le persone non-udenti sono disponibili guide che parlano il linguaggio dei segni.

Per ogni vostra richiesta contattateci precisandoci esattamente le vostre esigenze e i vostri desideri.
Vi daremo una risposta realistica e chiara sulla sistemazione e sui trasporti che possiamo offrirvi relativamente all’accessibilità di cui necessitate.

Xin Chào!